Caricamento Eventi

« Tutti gli eventi

Installazione sonora

EXPANSION OF THE UNIVERSE

EXPANSION OF THE UNIVERSE

4 Settembre 2019 - 29 Settembre 2019
Matera – Casale, Madonna delle Virtù
incluso nel Passaporto per Matera 2019

Orari di apertura al pubblico: mercoledì-domenica | ore 10.00-13.00 e 16.00-19.00

Rivivere 13,8 miliardi di anni in 13,8 minuti? Ora è possibile grazie a „Expansion of the Universe“, l’installazione dell’austriaco Rudolf Wakolbinger, che rappresenta acusticamente l’evoluzione dell’universo.

Dall’inaugurazione nella chiesa barocca di St. Andrä di Graz nel 2014, l’installazione sonora è stata presentata a Vienna in occasione del “Campus Festival” dell’Università di Vienna (2015) e a Linz durante il “Ars Electronica Festival” (2016), per poi giungere a Madrid, dove nell’ambito del “Medialab Prado” ne è stata addirittura costruita una copia. Già esposta in Italia, sia a Firenze che a Palermo, la tappa espositiva più rilevante dell’opera è stata quella presso il museo di storia naturale di Vienna, dove la mostra è stata inaugurata dal cardinale Christoph Schönborn e dal direttore degli Osservatori Vaticani, Guy Consolmagno, con approfondimenti sul rapporto tra fede e scienza.

Maggiori informazioni sulla mostra: https://www.in-vitro.it/dt_portfolios/expansionoftheuniverse/

 

L‘opera

Con „Expansion of the Universe“ il compositore Rudolf Wakolbinger crea un’opera a rappresentare acusticamente l’evoluzione dell’universo. Punto di partenza sono le cosiddette scansioni a microonde dell’universo eseguite dalla società aerospaziale statunitense NASA. Le informazioni ivi contenute, come ad esempio i processi di formazione delle galassie, o la distribuzione della materia nell’universo, sono state adattate al tracciato della velocità di espansione, rimanendo fedeli alla consecutio temporale, e, in tre anni di lavoro, trasposte in un innovativo linguaggio musicale. Il brano ha una durata di 13,8 minuti, che corrispondono ai 13,8 miliardi di anni dal big bang fino all’era contemporanea. La partitura dell’opera comprende 1.036 voci. Ha un’altezza di 12 metri e una lunghezza di 24 metri. L’opera viene eseguita da un’installazione sonora che conta 216 altoparlanti.

L’idea del CUBE

Nel 2014 il MIT con il progetto „Illustris“ pone una pietra miliare nell‘astrofisica. L’evoluzione di ca. 50.000 galassie viene rappresentata attraverso una simulazione al computer di un cubo il cui lato misura 350 milioni di anni luce. “Illustris” copre un lasso temporale di 0,9 miliardi di anni dopo il big bang fino all’era contemporanea. Ispirato a “Illustris”, “Expansion of the Universe CUBE” sfrutta il cubo come forma rappresentativa per rendere acusticamente la storia dell’universo.

Il compositore

Rudolf Wakolbinger nasce nel 1983 a Braunau am Inn. Inizia a comporre già in giovane età, trovando ispirazione in musicisti eterogenei come Frank Zappa, il gruppo di musica industriale „Einstürzende Neubauten”, o anche Johann Sebastian Bach e Anton Webern.

maggiori informazioni sul progetto (in tedesco) su: http://www.expansionoftheuniverse.net/

pagina facebook del progetto: https://www.facebook.com/expansionoftheuniverse